Tra arte e tragica attualità: il tempo sospeso e il silenzio assordante

Riflettendo mi è venuta in mente una particolare associazione fra la delicata situazione che stiamo attraversando e le opere metafisiche di Giorgio De Chirico.

Metafisica significa andare OLTRE alla “fisica”, al naturale e al visibile, e riuscire a parlare metaforicamente, esprimendo concetti profondi.

Nelle sue opere De Chirico geometrizza le forme classiche, le PRIVA del VOLTO, superando i limiti dell’ anatomia umana.

Anche lo SPAZIO è definito da una prospettiva geometrica, schematica ed ORDINATRICE.

Nel 1917 escono le “Muse inquietanti”, MANIFESTO della pittura metafisica.

Esse sono le protettrici delle ARTI. Suscitano un certo senso di INQUIETUDINE. Possiamo notare sullo sfondo uno spazio urbano VUOTO, una piazza DESERTA.
Le Muse sono MANICHINI, non hanno un’ IDENTITÀ ben DEFINITA.

E ci chiediamo: “cosa resta della Vita?” Percepiamo un TEMPO ETERNO IMMOBILE e MISTERIOSO…

Siamo ormai nella FILOSOFIA dell’ ARTE, essa ci porta ad interrogarci sul SENSO ULTIMO delle COSE, sul PERCHÉ di molte altre.

”Gli archeologi” di De Chirico, poi, hanno il ventre ripieno delle grandezze auliche e classiche dei popoli antichi, Greci e Romani.

Essi hanno i volti chini verso il basso, venati di malinconia, nostalgici del passato, alla DISPERATA RICERCA delle LORO, e NOSTRE, ORIGINI.

Lo ritengo un dipinto esemplare per la sua portata SIMBOLICA: siamo noi che cerchiamo di aggrapparci a tutta la CULLA CULTURALE della civiltà classica che ci ha partorito.

Ma mi sento di AGGIUNGERE QUALCOSA.

La parola “volto” rimanda al latino ‘vultus’, vuoto, voragine. I VOLTI VUOTI assumono SENSO solo grazie alla FACCIA, che rimanda al verbo ‘faccio’, fare – costruire.

La morale: siamo NOI gli ARTEFICI della nostra faccia.

Dobbiamo amare alla follia le nostre radici, conoscerle a fondo, ma senza troppa nostalgia.

Siamo chiamati a RIFONDARE il nostro Mondo 🌍 e Paese 🇮🇹, rifondando in primis NOI STESSI.

Vi auguro di raccogliere tutte le “briciole esistenziali” di cui disponete e sublimarle in ARTE.

La sublimazione del DOLORE partorisce Capolavori! 👨‍🎨🌈

Partoriamo tante IDEE 🌋💡di VITA, VERITÀ, BELLEZZA, AMORE ❤️

Con grande affetto,

𝓝𝓾𝓷𝔃𝓲𝓪

  • : Lestans/ Italia
  • : Lestans
  • : 20
  • : Studentessa universitaria

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *